L'Ombra dell'Ex

Dentro l’Ombra dell’Ex. Quando il passato offusca la relazione in corso.

L’ombra dell’Ex nel suo trascinarsi da una relazione all’altra, offusca e impoverisce quella in corso, causandone spesso la fine. Allo stesso modo, essa si pone come ostacolo nell’attuazione di nuove prospettive relazionali.
Ma andiamo con ordine!

silhouette-woman-and-man-300x199 Dentro l'Ombra dell'Ex. Quando il passato offusca la relazione in corso.

 

Le relazioni sono essenziali al mantenimento del nostro benessere quotidiano.
Nell’arco della vita, a partire dalle primissime interazioni con i Caregiver, le nostre relazioni concorrono alla determinazione della nostra identità personale.
Nella loro globalità, potremmo dire che le nostre relazioni, rapporti e incontri, rappresentano le diverse forme dello “stare-assieme-agli-Altri” nel mondo.
Infatti, siamo assieme agli altri nell’amicizia, nel gioco, nell’amore, al lavoro. Per un minuto o una vita intera. Nella condivisione intima piuttosto che nell’indifferenza sulla metropolitana. Lo-stare-assieme-agli-Altri in un modo o nell’altro, con uno stato d’animo piuttosto che un altro, è un fatto costitutivo della nostra quotidianità.

Le diverse forme relazionali

Nel flusso ininterrotto della nostra esistenza, alcune di queste relazioni si intrecciano in maniera più o meno stabile al nostro percorso di vita. Altre si depositano come ricordi; altre infine si disperdono lungo la strada, come tracce senza memoria viva.
In questo ” continuo commercio esistenziale” siamo intricati fin da giovanissimi, e costretti a fare i conti con le gioie e i dolori dello stare-assieme-agli-Altri.
Difatti, mentre alcuni rapporti sono salutari, altri diventano fonte di malessere. Possono disturbarci il sonno, causarci irritazione, ansia, tristezza, malumore, e stress…
Insomma, non c’è nulla di così variegato come i rapporti che ci accompagnano e ci attraversano lungo l’arco della nostra esistenza.

L’Ombra dell’Ex (partner)

In questo mutevole e caleidoscopico giro di incontri, molto spesso ritrovo in terapia una particolare forma di relazione insoluta. Una di quelle che nel loro passaggio dirottano il percorso di vita di un individuo, condizionandone il seguito in modi non sempre ravvisabili dalla persona stessa. Non è di certo l’unica significativa, ma a volte è una delle più subdole e per questo non sempre riconosciuta come tale.
Io la chiamo: L’Ombra dell’Ex.
La sua specificità risiede nel trascinarsi da una relazione sentimentale all’altra, come un’ombra senza volto, come un parassita che risucchia la linfa di un rapporto nascente o già avviato da tempo, fino a consumarlo. E il tutto, senza che se ne abbia una chiara comprensione.
Quando inconsapevolmente uno dei partner vive dentro l’Ombra dell’Ex, la relazione passata si estende fino ad offuscare il presente della coppia. Dentro l’Ombra dell’Ex, l’atmosfera è plumbea e il futuro ipotecato, e se non vi si pone rimedio, ci si trova a vivere male, e spesso a veder naufragare, la propria storia in corso.

L’Ombra dell’Ex è un loop dove tutto si ripete!

Nell’Ombra dell’Ex, tutto è già visto e sentito, ma mai chiaramente compreso.
Essa si muove nelle relazioni sentimentali e si insinua nel cuore di una coppia affossandola.
Dentro l’Ombra dell’Ex, una relazione può sembrare in crisi per validi motivi, o essere terminata per ragioni plausibili. Eppure, a distanza di tempo, si ha come la sensazione che tutto rientri in uno schema prestabilito. 
Così alla certezza iniziale dei propri vissuti, fa seguito una quota di insicurezza, un rumore di fondo, la percezione di una verità inafferrabile che genera confusione.

L’Ombra dell’Ex è maledettamente proteiforme!

A scanso di equivoci, un aspetto che dobbiamo chiarire fin da subito, è che l’Ombra dell’Ex non fa unicamente riferimento al sentimento d’amore vissuto nei confronti di un’ex partner. Certo, questa forma è spesso presente, ma è soltanto una delle possibili varianti. Inoltre, essa non va confusa con la possibile tristezza o sofferenza esperite subito alla fine di una storia. Infine, non è nemmeno propriamente un trauma!
L’Ombra dell’Ex è piuttosto, un condensato di emozioni, sentimenti, ricordi, paure, sofferenza e timori, associati ad una storia significativa della propria vita, e dalla quale l’Ombra emerge come un residuo tossico. Il prodotto insoluto (non elaborato) della storia che continua a corrodere nonostante la relazione sia terminata. Una sorta di tara del passato che nell’incontro con nuove esperienze sentimentali, si manifesta immediatamente o ad un certo punto, innescando problematiche di ogni genere.

Tuttavia, il suo modo di agire e manifestarsi non è sempre il medesimo.

A seconda che l’Ombra derivi dalla relazione immediatamente precedente a quella in corso, o da una storia più antica, i risvolti iniziali possono essere diversi, anche se nel tempo coincidere in uno schema che si ripete.
D’un tratto la curiosità, l’eccitazione, la spensieratezza e l’intimità della nuova storia si affievoliscono, e un copione già scritto e forse già vissuto, compare o ricompare drammaticamente sulla scena. Portando con sè, generalmente, vissuti di tristezza, solitudine o vuoto.
In pratica ci si sente sempre più svuotati, o al contrario troppo sazi.
Approfondirò in un altro post le sfumature dell’Ombra e come essa si differenzi a seconda delle diverse personalità di base, e delle storie di vita. Dal fatto che essa adombri con la sua presenza un rapporto nuovo o una relazione datata. Dalla prospettiva che l’Ombra sia subita attivamente o indirettamente (come nel caso del partner non depositario dell’Ombra). O nel caso in cui invece segua una persona single.
Infatti, l’Ombra dell’Ex non è deleteria solamente per una coppia, ma anche per coloro che al momento non hanno legami, diventandone spesso la motivazione di fondo. Una persona single ( molte volte inconsapevolmente) potrebbe difendersi dalle nuove prospettive sentimentali perchè avvertite come potenzialmente minacciose. Potrebbe quindi rifiutare ogni appuntamento, o svincolarsi al primo accenno di una crescente intensità del rapporto. O nel caso in cui la storia si fosse avviata, l’Ombra potrebbe manifestarsi ai primi segnali di stabilità del rapporto (destrutturandolo).

Infine, molto spesso a causa degli stati d’animo ad essa associati, dall’Ombra emerge una sintomatologia ansiosa, vissuti ipocondriaci, sintomi psicosomatici… del tutto incomprensibili alla persona o alla coppia.
Come nel caso di Giovanna ,la quale non appena sembrava aver ritrovato una sua stabilità di vita e di coppia, diventa misteriosamente preda dei suoi sintomi d’ansia.

Diego Chiariello
Psicologo-Psicoterapeuta

 

 

db218f2681d19cc5813c35858d57d9c8?s=80&r=g Dentro l'Ombra dell'Ex. Quando il passato offusca la relazione in corso.

Diego Chiariello

Psicologo clinico e Psicoterapeuta, da anni metto al servizio della mia comunità e di quella virtuale, l'esperienza e la passione per la pratica psicologica del benessere della persona.

More Posts

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.